Agevolazioni Affitto 2013 | Fondo Rotazione Bologna

Agevolazioni Affitto 2013 | Fondo Rotazione Bologna

Cari studenti universitari fuori sede o comunque giovani lavoratori di età compresa tra i 18 ed i 35 anni che vivete a Bologna o avete intenzione di trasferirvi e affittare casa a Bologna per conto vostro, ecco un'ottima notizia per voi: leggendo le prossime righe vi imbatterete nella descrizione del progetto chiamato Fondo di Rotazione Bologna 2013.

A partire dal 2009 è stato costituito un Fondo finalizzato ad agevolare l'autonomia abitativa dei giovani e gestito dal Settore Servizi per l'Abitare grazie ad un finanziamento del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale nell'ambito del progetto dalla Rete al Chousing. Istituito per aiutare coloro che desiderano andare ad abitare da soli il fondo é inteso come un aiuto in fatto di liquiditá specie nella fase iniziale dell'affitto in cui tra caparra, arredo e prime utenze é necessario affrontare un cospicuo numero di spese.

Si tratta di un sostegno generoso per quei ragazzi ai quale scarseggiano i fondi soprattutto nella prospettiva di  fronteggiare l'attuale crisi che spesso spinge i giovani a ricorrere agli affitti in nero! L'ammontare della somma complessiva messa a disposizione dal Fondo raggiunge i 400.000 euro, disponibili fino al 31 Dicembre 2013; i sovvenzionamenti verranno elargiti ad oltranza fino a esaurimento del Fondo stesso.

Nello specifico si tratta di un prestito fino a un massimo di 4000 euro per l'affitto di un appartamento che potrà coprire tutte le spese necessarie: caparra, spese di agenzia, allacciamento utenze, acquisto di mobili e elettrodomestici. Il prestito verrà poi restituito in tre comode rate annuali senza interessi.

Possono accedere tutti i cittadini italiani o stranieri regolarmente soggiornanti, di età compresa tra i 18 ed i 35 anni compresi, che abbiano sottoscritto negli ultimi 6 mesi un contratto regolare nel Comune di Bologna e che prendano residenza nell'abitazione oggetto del contratto. Quindi sotto a chi tocca!

Lascia un commento