A Bologna la stanza é gratis. Se il nonno ti adotta...

A Bologna la stanza é gratis. Se il nonno ti adotta...

Una stanza in affitto gratis in cambio di un piccolo sostegno agli anziani proprietari di casa. E’ in questo modo che a Bologna da oltre sei anni centinaia di giovani e anziani decidono di coabitare aderendo al programma ' Nonni adottano studenti' promosso da Confabitare, l'associazione proprietari immobiliari di Bologna. Il programma é stato accolto tanto positivamente che l’associazione ha deciso di riproporlo anche il prossimo anno accademico estendendolo a livello nazionale appoggiandosi alle sedi staccate dell’associazione presenti in diverse provincie italiane.

Si tratta certamente di un’iniziativa interessante, del resto abbiamo recentemente parlato di quanto siano oggi spesso proibitivi gli affitti dei posto letto nelle diverse città italiane e questa potrebbe essere una soluzione interessante per quanti sono alla ricerca di una soluzione conveniente.

"L'idea era nata cinque anni fa con l'intento di rispondere alle esigenze economiche degli studenti e, contemporaneamente, di contrastare il fenomeno del mercato nero degli affitti sotto le Due Torri. E negli anni la presenza degli studenti si è rivelata utile anche nel combattere le truffe, spesso perpetrate nei confronti di anziani che vivono soli". L'iniziativa vede protagonisti anziani che danno la loro disponibilità ad accogliere in casa propria uno studente, in cambio di compagnia, un po' di assistenza e qualche servizietto per contribuire alla casa, come ad esempio la spesa, l'acquisto delle medicine o le commissioni quotidiane. Lo studente, dal canto suo, ha a disposizione una stanza singola, già pronta ed arredata, senza dover pagare alcun affitto.

Con questa formula, lo scorso anno a Bologna si sono sistemati 93 studenti tra cui 63 ragazze e 30 ragazzi, tutti tra il centro e la prima periferia della città. Dal 2009 grazie a questa iniziativa Confabitare ha messo in contatto oltre 190 ragazzi con altrettante famiglie. Nel 2015/2016 l'iniziativa verrá proposta ed attivata in molte altre cittá italiane.

Lascia un commento