Stanze per studenti a Milano: Prendi in casa uno studente 2012

Stanze per studenti a Milano: Prendi in casa uno studente 2012

Ormai i trasferimenti per ragioni di studio sono molto frequenti in Italia, secondo Federconsumatori ben il 20,5% degli studenti universitari si laurea al di fuori della propria regione di residenza. Studiare in città come Milano o Roma costa cifre da copogiro.

Il Movimento Consumatori ha infatti recentemente calcolato che un nucleo familiare con reddito medio intorno ai di 30.000 euro annui arriva a pagare circa 10.000 euro all’anno per permettere al proprio figlio di frequentare l’università fuori sede (il 33% delle entrate annuali). In un panorama di questo tipo e con la attuale situazione economica che stiamo vivendo, essere a conoscenza di iniziative e soluzioni alternative all'affitto privato può essere davvero molto ultile ed è per questo che crediamo che parlare dell'iniziativa "Prendi in casa uno Studente" attiva ormai da qualche anno possa essere una informazione interessante per quanti ancora non ne sono a conoscenza.

L'iniziativa prevede la coabitazione/collaborazione tra un pensionato autosufficiente ed un giovane non residente a Milano (studente o giovane lavoratore) per condividere l'alloggio. Questa iniziativa promossa da MeglioMilano si basa su un’idea molto semplice: due generazioni spesso in difficoltà si avvicinano per darsi aiuto reciproco nel rispetto delle proprie necessità ed abitudini.

I fuori sede in cerca di alloggio non pagano un vero affitto ma partecipano mensilmente alle spese dell'abitazione con un rimborso introno ai 200 euro, collaborando con piccoli aiuti ed un pò di compagnia agli anziani ospitanti. In questo modo i pensionati soffrono meno la solitudine e ritrovano la gioia di sentirsi ancora utili agli altri.

MeglioMilano raccoglie e registra le richieste, seleziona le candidature approfondendo la conoscenza dei giovani ma anche dei meno giovani che vogliono vivere questa esperienza. L'organizzazione predispone incontri conoscitivi ed offre la propria assistenza lungo tutto il percorso di coabitazione. Gli elementi che vengono presi in considerazione maggiormente nel via libera alla coabitazione sono principalmente le aspettative rispetto all’esperienza, alcuni tratti caratteriali sia dell'ospite che dell'ospitante, gusti e abitudini quitidiane in generale.

Crediamo che si tratti di un'opzione da prendere in cosiderazione soprattutto quando come in questo periodo l'aumento delle tasse sta dando poco respiro alle famiglie ed i giovani stanno trovando non poche difficoltà ad avviarsi nel mondo del lavoro. Si tratta poi di una esperienza di vita vera e propria probabilmente un pò fuori dal comune ma certamente in molti casi davvero significativa. Fateci sapere se avete provato o state vivendo questa esperienza, raccontateci la vostra storia, siamo sicuri che sarà molto interessatie per tutti gli amici di StanzaZoo.

Lascia un commento