Posti Letto per studenti & Residenze Universitarie

Posti Letto per studenti & Residenze Universitarie

Ma perche’ in Italia gli studenti fuori sede devono ricorrere agli alloggi in affitto privati mentre negli altri paesi europei esistono strutture adibite agli alloggi universitari, conformi alle norme di sicurezza e pensate ad hoc per ospitare chi per ragioni di studio ha bisogno di un alloggio fuori sede per qualche anno?

 

Ancora una volta ritorniamo a parlare di capacitaà economica del nostro paese: non ci sono I fondi! L’Italia dovrebbe investire almeno 4 Miliardi di Euro per realizzare 75 mila alloggi al fine di sanare il divario che la separa dai principali paesi europei. Secondo un censimento riguardante residenze e campus universitari sparsi sul territorio italiano realizzato da Scenari Immobiliari (istituto indipendente di studi e di ricerche analizza i mercati immobiliari l'economia del territorio in Italia ed in Europa), in totale queste strutture sono 714 (includendo con questo numero sia strutture pubbliche che strutture private), per un totale di 64.500 posti letto offerti.

 

Secondo la ricerca condotta in collaborazione con Fabbrica Immobiliare Sgr (società di gestione del risparmio costituita per la promozione, istituzione e gestione di fondi comuni di investimento immobiliare.) il patrimonio immobiliare complessivo adibito nel nostro paese a residenza universitaria misura 1,3 Milioni di metriquadri di superficie per un valore di mercato di € 3,4 mln di euro.

 

Circa 660 mila studenti fuori sede ogni anno sono alla ricerca di un alloggio fuori sede, si tratta di un dato in crescita. Le residenze universitarie riescono a soddisfare però solo il 10% di tale domanda, e così il 79% degli studenti si trova costretto a rivolgersi al mercato privato, ancora (purtroppo) fortemente caratterizzato da locazioni irregolari, spesso pericolanti e mal messe, inadatte ad ospitare inquilini. Marco Doglio di Fabbrica Immobiliare conferma che gli atenei italiani hanno certamente un ottimo posizionamento internazionale anche in termini di scambi, ma sono fortemente limitati in termini di potenzialità per alloggi.

 

Tale gap e’ molto evidente sia con gli Stati Uniti che con gli altri paesi europei è certamente colmabile, considerando che stanze e Campus Universitari sono adatti come tipologia di investimento soprattutto a Fondi e Casse di Previdenza. Per quanto riguarda nel dettaglio il censimento delle residenze universitarie, la Lombardia guida la classifica con oltre 12.500 posti letto (pari al 13,3% degli studenti fuori sede). Segue il Lazio con oltre 7000 alloggi ( pari all’8,3% degli studenti fuori sede).

 

Lascia un commento